CONSIGLI NUTRIZIONALI PER PROPRIETARI CONSAPEVOLI

La preparazione domestica del cibo per i nostri cani e gatti è un evento spesso tralasciato, anche perché oggi c’è ampia possibilità di pet food bilanciati e pratici. Tuttavia il pasto ha un alto valore nella relazione con il nostro amico, e alcuni proprietari preferiscono alimentare i propri cani e gatti con i cibi della nostra tavola o preparati da loro. Nonostante la buona volontà, è raro che queste diete siano bilanciate e complete dal punto di vista nutrizionale. Si tende spesso ad umanizzare le abitudini alimentari del cane e del gatto, che invece, soprattutto per quest’ultimo, sono molto diverse dalle nostre. Fornire ad un animale sedentario una razione appena bilanciata può non causare la comparsa di particolari reazioni: tuttavia, se si aggiunge dello stress, ecco che la dieta può diventare inadeguata. I livelli ottimali minimi dei singoli nutrienti possono variare in funzione di diversi momenti fisiologici quali attività fisica, gravidanza, lattazione, sviluppo. Anche alcuni alimenti possono diventare tossici oltre una data quantità, perché possiedono elementi con una soglia tra il benefico e il tossico molto labile. Inoltre c’è da considerare la capacità del singolo individuo di metabolizzare o espellere determinate sostanze.

Talvolta i pet food commerciali eccedo nel fornire alcuni elementi per essere certi di fornire un adeguato livello nel prodotto commercializzato che poi possono essere perse nei processi di cottura ed estrusione dei mangimi.

La dieta casalinga se fatta correttamente è la migliore possibile, ma ci vuole impegno ed istruzione. E qualche minuto in più da dedicare al vostro pet, che vi ringrazierà come solo lui sa fare!

QUALCHE INFORMAZIONE:

-La cottura della carne assicura igenicità, ma non deve essere prolungata per non denaturare le proteine e ridurre la digeribilità. Si consiglia quindi una cottura per 10 minuti a 80-85° C, senza grassi e senza abbrustolire, sulla piastra o in padella, se necessario aiutarsi con dell’acqua.

-Si consiglia di cuocere separatamente gli ingredienti, lasciarli raffreddare per poi mischiarli il più omogeneamente possibile, evitando quindi che l’animale possa scegliere il cibo.

– Per la verdura e la frutta: lavare e sminuzzare. Per le patate: lavare a fondo e lessare a lungo per poi ridurle a purea. Eliminare con cura le germinazioni, i “punti neri”, e lavarle con acqua molto bene.

-Gli integratori vanno mischiati al cibo dopo la cottura, per evitare di eliminare le vitamine e i sali minerali.

-La composizione acidica dell’olio di colza è simile a quella dell’olio di oliva; è particolarmente ricco di acido oleico, ma anche – caratteristica piuttosto rara tra gli oli vegetali – di acido alfa-linolenico. Quest’ultimo è il capostipite dei cosiddetti omega tre, acidi grassi particolarmente apprezzati in quanto essenziali per la buona salute dell’organismo e dotati di effetti ipotrigliceridemizzanti ed antinfiammatori. Nell’olio di colza risulta ottimale anche la proporzione tra omega-tre ed omega-sei. Qualora non si trovasse, l’olio di oliva extravergine è un ottimo sostituto.

-Gli extra forniti sono da considerare come apporto energetico rilevante, che deve essere quindi incluso nella conta calorica giornaliera.

-PESARE IL CANE DAL PRIMO GIORNO DI DIETA E UNA VOLTA A SETTIMANA, IN CASO DI VARIAZIONI DI PESO RILEVANTI CONTATTARE LA CLINICA PER MODIFICARE LE DOSI DELLA DIETA.

Integratori commerciali:

-Attivo Tabs Bayer / Tonalyte Pet ACME / V25 Canina-Completa Ceva Vetem / VMP Pfizer / Ormevit Orme Naturali Camon

ALIMENTI TOSSICI E/O DANNOSI:

-UVA/UVETTA (possono dare problemi renali)

-CIPOLLE

-AVOCADO

-CIOCCOLATO/CACAO (150gr di cioccolato fondente sono tossici per un cane di 10 kg)

-SEMI DELLA FRUTTA

-CARNE DI MAIALE CRUDA, INSACCATI COME LA MORTADELLA (possibilità di contrarre parassiti come la Trichinella e Pseudorabbia)

-AGLIO (tossico in dosi maggiori a 100 gr ogni 20 kg di peso)

-XILITOLO

-MAIONESE

-SALE

-POMODORI (E ALTRE SOLANACEE COME PATATE, PEPERONI )NON COTTI

-PORRO

-NOCI DI MACADAMIA.

ALIMENTI PERMESSI:

-CARNI:

  • manzo e vitello (comprese parti come fegato – ricco di vitamina A, rene, polmone, cuore -ricco di taurina)

  • tacchino

  • pollo e gallina

  • anatra e oca

  • agnello

  • selvaggina (discretamente ricca di omega 3 e omega 6)

  • quaglia

  • faraona

  • coniglio

  • cavallo

  • maiale (solo ben cotto!)

  • pesce (alici, merluzzo, sardine, sgombro, nasello, salmone)

-YOGURT (preferibilmente intero bianco)

-LATTE (di vacca, di capra, di pecora…)

-GRANA, PARMIGIANO

-UOVA

Come preparare i gusci d’uovo:

-aprire le uova ed essiccare i gusci d’uovo in forno ad alta temperatura

-triturare i gusci nel mixer fino ad arrivare ad una polvere

-conservare in un contenitore chiuso ermeticamente

-FRUTTA E VERDURA: (è consigliabile frullarle per aumentarne la digeribilità)

  • sedano

  • carote

  • ortiche

  • zucchine

  • radicchio

  • mele

  • pere

  • kiwi

  • cocco

  • melone

  • cetrioli

  • zucca

  • rosmarino

  • basilico

  • origano

  • barbabietole

  • fragole

  • arance

  • fagiolini

  • curcuma

  • broccolini

  • patate(ben cotte!)

  • prezzemolo

  • insalata

  • fichi

  • pesche

  • prugne

  • albicocche

  • banane

  • cachi

  • carciofi

-CEREALI (meglio se integrali, da cuocere e lavare bene per rimuove l’accesso di amido):

  • riso

  • avena

  • orzo

  • pasta

  • polenta

  • pane secco

  • cous cous

  • farro

 

Comments are closed.